Lunedì, 08 Agosto 2022 17:16

Notte del 12 agosto, luna piena, Esbath del Grano e del Volere.

Scritto da Manuela Prosperi
di Manuela Prosperi 
 
La notte del 12 agosto sarà luna piena, il magico Esbath del Grano, o secondo l'intera dicitura celtica Weodmanath, ovvero "mese della vegetazione", dominato dal calore e dalla punta massima della generosità della natura. 
Avverrà così il compimento del ciclo del raccolto agreste, per questo gli antichi chiamavano anche questo Esbath la "Luna dell'Orzo". 
Proprio perché dall'orzo ricaviamo il pane che mangiamo, con tutta la sua simbologia e sacralità che ne è conseguita da sempre in tutte le culture umane, viviamo ed inneggiano alla maestosità, orgoglio, positività, fiducia e gioia di vivere. 
Questi sono i sentimenti che ci accompagnano in questo momento meraviglioso. 
Questa è la luna della maturazione dei cereali. 
Nel nucleo di ogni uomo, si serbano i misteri dei cicli della vita, morte e rinascita.
Miriamo soprattutto ad una esaltazione di condivisione, salute, forza di vita, grazie  alla forza dominatrice del sole, così importante in questo periodo dell'anno. 
 
Curiosità: proprio per l'importanza del sole in questo momento dell'anno, per alcune popolazioni celtiche il sabbah del sole del 1 agosto del Lughnasadh coincide con l'Esbath del Grano di agosto. 
 
Secondo la tradizione Wicca Neopagana in questo periodo sono molto favorevoli gli incontri d'amore. 
 
Suggerimenti:
Indossate abiti gialli o chiari. 
Accendete candele oro o bruciate incensi patchouli. 
Decorate gli altari con grano, ciotole di riso, foto di maestri ed antenati. 
Meditate. 
Fate sessioni di digiuno alternate a momenti festosi di pranzi condivisi. 
 

Luna del Grano

 
Qualche segreto che sveli stanotte
Sarà mio specchio
Forza di pianto
Forza di riso
E anche tumulto di sangue
 
Splendida Dea
Dagli occhi gialli di grano
E di serpente sonante
 
Cleopatra dai fianchi molli
Dallo sguardo supino
E ammaliante
 
Con te sarò ebbra e feconda
Con te ballero' le gambe nude
Fino a rugiada su nuovi fiori
 
Manuela Prosperi Autrice
Tutti i diritti riservati